fbpx
Finestra in PVC: come è fatta

Com’è fatta una finestra in PVC?

La finestra in genere, e nello specifico, la finestra in PVC è  un elemento essenziale, necessario per la nostra casa o azienda e che incontriamo ovunque andiamo, tutti i giorni. Sono indispensabili in ogni casa, ci proteggono dal freddo, dal caldo e dalle intemperie oltre a tenere fuori i malintenzionati. Vi siete però mai chiesti come si compone davvero una finestra e, in particolare, una finestra in PVC? Oggi ve lo spieghiamo.

Finestra in PVC

Nel giro di pochi anni il PVC ha avuto davvero una crescita esponenziale ed è riuscito a rubare la scena all’alluminio e al legno. Questo è successo perché tra i vari materiali esistenti il PVC è quello che offre valori isolanti maggiori ad un prezzo inferiore. Di conseguenza è più che logico che sia la scelta più vantaggiosa per il cliente e sempre più persone acquistano una finestra in pvc.

PVC è una sigla che sta per “Polivinile di Cloruro”, un polimero termoplastico che, portato alla temperatura di 200° diventa viscoso e lavorabile, per ottenere vari modelli e profili da impiegare nella produzione di serramenti. Nella sua versione base è di colore bianco e ha uno spessore di 70 millimetri. Ma come accade anche per il legno questo spessore può aumentare passando dai 70/76 millimetri a 80/84, 90 e ancora più spesso. Naturalmente uno spessore maggiore del PVC da prestazioni isolanti maggiori e consente l’inserimento di un vetro più spesso.Sappiamo già che esistono altri materiali per produrre finestre, perciò perché affidarsi al PVC?

Innanzi tutto, per la grande versatilità, leggerezza e per un fattore economico: è infatti il più conveniente sul mercato in termini di qualità-prezzo e non necessita di manutenzioni frequenti. Inoltre, ha un’ottima resa estetica ed è resistente agli agenti atmosferici e alle intemperie, oltre che all’inquinamento acustico, isolando in modo ottimale anche da caldo e freddo (il PVC è infatti un materiale dalla bassa conducibilità termica!).

Com’è fatta una finestra in PVC?

Una finestra in PVC è sempre costituita da quattro parti:

  • il telaio
  • la ferramenta
  • le ante
  • il vetro.

Il telaio rappresenterà la cornice della finestra in pvc, e deve essere l’elemento cardine di protezione, poiché il più esposto all’esterno. Viene solitamente fissato all’interno dei varchi esistenti nella parete muraria, che fungono da contro-telaio, oppure sopra il vecchio telaio preesistente, nel caso di sostituzione.

Con il termine ferramenta si intende “il meccanismo, l’ingranaggio”, tutto ciò che si trova nella parte laterale delle ante e che permette la chiusura e apertura dell’infisso, nonché la sua regolare funzione di difesa, per questo motivo è essenziale che si scelga, negli infissi in pvc, sempre e solo la qualità.

particolare del telaio di una finestra in pvc
I vantaggi di una finestra in PVC? Semplice. Isolante, economico, esteticamente impeccabile, resistente alle intemperie e agli agenti atmosferici è un ottimo alleato per la vostra casa.
Manutenzione Infissi pvc

Le ante sono l’elemento apribile della finestra in pvc, quello che permette il giusto filtrare dell’aria e del sole all’interno dell’edificio. Fissate al telaio tramite dei sistemi detti “cerniere”, lungo il perimetro esterno sono presenti delle guarnizioni che ne permettono la chiusura ermetica.

Infine, i vetri, collocati all’interno delle ante, sono bloccati alla struttura da un sistema fermavetro e in commercio esistono di diversi tipi, in base ad ogni esigenza, dal doppio vetro al vetro riflettente.

I vantaggi del PVC

I vantaggi dell’utilizzo di questo materiale per le finestre è facilmente intuibile. Economico, isolante, resistente agli agenti atmosferici e alle intemperie ed esteticamente elegante. Inoltre le finestre in PVC non richiedono interventi di manutenzione, basterà solo tenere le guarnizioni pulite affinché possano lavorare come devono. La pulizia della finestra è davvero semplice e veloce.

Le finiture di una finestra in pvc

Si potrebbe pensare che una finestra in legno è molto più bella da vedere di una finestra in PVC. Se ciò era vero un tempo, ora non più! Infatti, sono state create moltissime tipologie di finiture, in vari colori e in un realistico effetto legno. In pratica si tratta di una sottile pellicola di materiale plastico che viene applicata a caldo al profilo in modo da aderire perfettamente. In questo modo le finestre in PVC possono essere abbinate a qualsiasi ambiente.

Le certificazioni necessarie in una finestra in PVC

Tutte le finestre prodotte e vendute dal 2010 in poi devono avere il marchio CE. Di conseguenza devono rispettare delle regole ben precise che le rende sicure all’uso. La certificazione può essere una targhetta inserita nella finestra stessa oppure cartacea e allegato alla fattura, in caso contrario la finestra potrebbe anche procurarti problemi anche seri. In molti casi l’assenza del marchio CE comporta un ritiro dal mercato del prodotto.

I test per il marchio CE prevede una serie di test che misurano la tenuta all’acqua e all’aria, la resistenza al vento e agli urti, l’eventuale presenza di sostanze nocive e la trasmittenza termica.

Venite a scoprire le nostre finestre in PVC di qualità… vi aspettiamo!

Leave your thought