fbpx

Infissi di sicurezza

FUTURA INFISSI - GLI INFISSI DI SICUREZZA

Gli infissi di sicurezza

La sicurezza, specialmente nel nostro campo, non può essere una prerogativa ma deve rappresentare un dovere e un tema di fondamentale importanza.

Tutti coloro che lavorano nell’azienda Futura Infissi, tramite l’utilizzo di materiali di grande qualità e della competenza di mani esperte e capaci, si occupano di realizzare ogni giorno prodotti pensati per garantire serenità prima di ogni altra cosa a chi ne usufruisce. Le soluzioni che proponiamo sono numerose, dai portoni blindati agli oscuranti di sicurezza, per poi arrivare a cancelletti, grate e inferriate di ogni genere su misura, ma anche tanti altri infissi di sicurezza pensati ad hoc in base alle esigenze.

INDICE

Parliamo di… sicurezza e tentativi di effrazione in Italia: gli ultimi dati

Molti di noi si sentiranno di dire che l’Italia è un paese abbastanza sicuro dal punto di vista di furti, rapine e altre tipologie di reati. Questo, però, è vero solo in parte.

Nel 2021 è stata stilata una classifica, che vede un campione di oltre 100 città italiane, in ognuna delle quali è stato esaminato il tasso di criminalità in base ai vari reati registrati. In alcune città si parla addirittura di oltre 400 denunce ogni 100.000 mila abitanti e questo solo per quanto riguarda i furti in abitazione. Se a queste 400 si aggiungono le quasi 200 denunce per furto in attività commerciale allora capiamo che la percentuale si alza ulteriormente. Ecco perché proteggere la propria casa o attività con ogni mezzo diventa fondamentale, partendo proprio dall’installazione di serramenti di sicurezza.

Infissi di sicurezza

INFISSI DI SICUREZZA: PORTE BLINDATE

Le porte blindate, oltre a rappresentare una garanzia in materia di sicurezza e durabilità, possono risultare esteticamente molto eleganti e visivamente importanti. Le possibilità di scelta per quanto riguarda i pannelli interni ed esterni sono infatti ampie: si va dalla più classica versione in legno fino alle scelta totalmente moderna con pattern e texture più particolari. Inoltre è possibile decidere il grado di sicurezza desiderato o necessitato.

Quali sono le differenze fra un portone blindato e uno tradizionale?

Nonostante la parola stessa già lo suggerisca, è sempre utile sapere perché un portone blindato è ritenuto tale. Ogni portone è costituito da più parti e, nel caso di un blindato, ogni parte è resa ulteriormente sicura, resistente e performante da una lavorazione più specifica, tanto da risultare quasi impossibile tentare di scassinarla.

Le varie parti, dal controtelaio al telaio, passando per la cerniera e la serratura, sono rinforzate, garantendo una tenuta stagna. La struttura interna è completamente in acciaio, fissata al muro e aderente ad ogni componente della porta. Sigillata, ermetica: è così che potremmo descrivere una porta blindata.

Non occorre però dimenticarsi dell’estetica. Ovviamente, anche in questo caso l’occhio vuole la sua parte. Grazie ai pannelli esterni la porta blindata risulterà non solo sicura al 100%, ma anche bella e personalizzabile, in base ai gusti e alle esigenze. Ad esempio, quando si tratta del portone principale di un condominio, la sua estetica dovrà rispecchiare il resto del palazzo e le sue porte d’ingresso. 

INFISSI DI SICUREZZA: OSCURANTI DI PROTEZIONE

Gli oscuranti di protezione, funzionali e pratici, sono resi efficienti al 100% dall’utilizzo di più rinforzi in acciaio che ne rendono pressoché impossibile l’apertura forzata. Di facile manutenzione e dalla chiusura ermetica che previene la formazione di punti luce, a livello estetico non hanno nulla da invidiare alle altre varianti di oscuranti, con le quali condividono quasi ogni caratteristica.

Sapevi che le finestre sono “l’ingresso” preferito di ladri e scassinatori? Per questo applicare degli oscuranti di protezione alla propria finestra è un’ottima idea, che può farti dormire sonni più tranquilli.

SERRAMENTI DI SICUREZZA: INFERRIATE, GRATE, CANCELLETTI

Le inferriate, le grate e i cancelletti possono essere utilizzati sia per la propria casa che per qualsiasi altro tipo di edificio e vengono realizzati in varie misure e tipologie, tutte altamente resistenti agli urti e ai tentativi di scasso allo stesso modo. Ciò è reso possibile dall’utilizzo di materie prime solide come ad esempio l’acciaio e il ferro. Le inferriate e le grate possono essere applicate a tutti i tipi di porte e porte finestre ed esistono versioni manuali o meccaniche, oltre che varianti più o meno elaborate a livello di stile.

Inferriate, grate e cancelletti non devono infatti essere visti come fastidiosi serramenti di sicurezza. Le più moderne tecniche di lavorazione permettono di crearne di moderni ed esteticamente gradevoli. 

Dalle porte blindate agli oscuranti passando per le inferriate e i cancelli: i nostri infissi di sicurezza svolgono la loro funzione di protezione e risultano durevoli e performanti nel tempo, con qualità estetiche notevoli, per adattarsi a qualunque arredamento, sia a casa che in ufficio.

Infissi di sicurezza: quando sceglierli

Gli infissi di sicurezza rappresentano una soluzione ottimale, per non dire necessaria, in quelle aree che risultano maggiormente esposte a possibili tentativi di effrazione e/o si trovano ubicate all’interno di zone isolate.

Si tratta di una misura che consente di tutelarsi da possibili furti e allo stesso tempo in grado di aggiungere un isolamento termico e acustico superiore, a fronte di una maggiore resistenza agli agenti atmosferici, incluso il vento. 

Il risultato è, tra le altre cose, una considerevole riduzione per quanto riguarda gli spifferi, con un’importante diminuzione dei costi energetici: parliamo quindi di una misura all’insegna del risparmio energetico e della sostenibilità.

Gli infissi di sicurezza vanno valutati in un’ottica più generale, secondo un approccio che vede al centro una valutazione dei rischi tout court. Qualcosa che si rivela possibile fare soltanto attraverso un’analisi sul posto effettuata da un tecnico competente, così da scegliere il modello di volta in volta più indicato in base alle caratteristiche dell’immobile e alle proprie necessità.

La differenza tra sicurezza attiva a passiva

Gli infissi sono un fattore determinante per quanto riguarda la protezione della struttura abitativa, a più livelli. L’importante è affiancarne la predisposizione a ulteriori componenti, suddivisibili all’interno di due macro categorie: sicurezza attiva e sicurezza passiva.

La sicurezza passiva comprende i sistemi come tapparelle di sicurezza, persiane, inferriate. La sicurezza attiva riguarda, invece, gli impianti aventi funzione di allarme. I due approcci vanno solitamente di pari passo.

Le opzioni della sicurezza attiva sono essenziali per le case di lusso o ubicate in contesti isolati: in aggiunta agli infissi di sicurezza consentono di tutelare maggiormente da possibili tentativi di intrusione portati avanti da professionisti del crimine esperti e ben attrezzati.

Pertanto, non c’è un sistema in grado di assicurare una protezione efficace al 100%. Si tratta di opzioni che disincentivano e che permettono di guadagnare tempo, qualcosa che si rivela spesso determinante.

In sintesi, i fattori da considerare nella scelta degli infissi, preferendo di volta in volta un modello tradizionale oppure blindato, sono soprattutto i seguenti:

  • Contesto in cui si trova l’abitazione.
  • Valore degli oggetti contenuti al suo interno, in termini di denaro, dati sensibili e via dicendo.
  • Combinazione con gli altri sistemi di sicurezza, attivi come passivi.

È in base a tali parametri che occorre stabilire anche la classe di effrazione, senza sottovalutare un altro elemento di fondamentale importanza: l’installazione.

È da un montaggio eseguito a regola d’arte che passa una perfetta performance di infissi e serramenti, così da garantire l’effettiva funzionalità del sistema nel suo complesso. Ciò riguarda anche le successive opere di manutenzione, che non possono essere lasciate al caso.

Infissi di sicurezza e classe antieffrazione

Prima di vedere cosa si intende per antieffrazione, ci soffermiamo un attimo sul significato del termine “effrazione”. Esso sta a indicare la forzatura dei dispositivi di sicurezza e di chiusura, la cui conseguenza è il verificarsi di un furto o di un’aggressione.

La classe antieffrazione permette di stabilire l’efficacia degli infissi e dei serramenti di sicurezza. Questi i fattori che vanno a stabilirla:

  • Materie prime e misure tecnologiche adoperate.
  • Misurazione della resistenza del carico statico della porta, del carico dinamico e dell’attacco manuale.

I test che abbiamo indicato definiscono il grado di resistenza in termini di limiti, punti di forza e carenze della singola componente, incluso il tempo che si rivela necessario per poter scassinare il blindato.

Lo standard di riferimento per gli infissi di sicurezza su scala nazionale ed europea è quello UNI EN 1627/30, all’interno del quale risultano contemplate 6 classi: la numero 1 garantisce il livello più basso di performance, la numero 6 quello più alto. Al momento gli infissi di sicurezza più efficaci hanno una classe dalla 4 in sù.

[addthis tool=”addthis_inline_share_toolbox_78r9″]